Norma CEI 0-16

Regola tecnica di riferimento per la connessione di utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle Imprese distributrici di energia elettrica

La presente Norma CEI 0-16 è stata elaborata da un Gruppo di lavoro specialistico del CEI. Essa è stata preparata di concerto con l’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) ed esplicita le regole tecniche di connessione alle reti di distribuzione di energia elettrica in Alta Tensione e Media Tensione su tutto il territorio nazionale: ciò a seguito
della liberalizzazione del mercato interno per l’energia che oggi presenta un non trascurabile numero di Imprese in concessione per la distribuzione suddetta.

La presente Norma fornisce le prescrizioni di riferimento per la corretta connessione degli impianti degli Utenti tenendo conto delle caratteristiche funzionali, elettriche e gestionali della maggior parte delle reti italiane. Le prescrizioni tengono conto sia delle esigenze della distribuzione dell’energia elettrica e della sicurezza funzionale delle reti, sia delle esigenze degli Utenti che dovranno essere connessi a queste ultime.

Tutti i Distributori, nel formulare in dettaglio ai loro Utenti le prescrizioni di connessione, attenendosi alla presente Norma, mettono in pratica un comportamento uniforme, trasparente e non discriminatorio sul territorio nazionale.

Le prescrizioni della presente Norma sono finalizzate alla connessione alle reti di distribuzione purché gli impianti dei relativi utenti siano conformi ad essa.

La presente Norma si applica alle nuove utenze e parzialmente anche alle esistenti: le regole per queste ultime sono fissate dall’AEEG.

 

Norma CEI 0-21

Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica

La presente Norma CEI 0-21 fornisce le prescrizioni di riferimento per la corretta connessione degli impianti degli Utenti tenendo conto delle caratteristiche funzionali, elettriche e gestionali della maggior parte delle reti in BT italiane. Le prescrizioni tengono conto sia delle esigenze della distribuzione dell'energia elettrica e della sicurezza funzionale delle reti, sia delle esigenze degli Utenti che dovranno essere connessi a queste ultime.

Tutti i Distributori, nel formulare in dettaglio ai loro Utenti le prescrizioni di connessione, attenendosi alla presente Norma, mettono in pratica un comportamento uniforme, trasparente e non discriminatorio sul territorio nazionale.

Le prescrizioni della presente Norma sono finalizzate alla connessione alle reti di distribuzione purché gli impianti dei relativi Utenti siano conformi ad essa.

La presente Norma si applica alle nuove utenze e parzialmente anche alle esistenti: le regole per queste ultime sono fissate dall'AEEG.

Allo scopo di acquisire esperienza sull'applicazione di alcuni paragrafi particolarmente innovativi della presente Norma è previsto che entrino in vigore in date scaglionate successive alla pubblicazione di essa (si veda la Prefazione Nazionale).

 

Norma CEI 64-8

Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata e a 1500V in corrente continua

La norma CEI 64-8 “Impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata e a 1500V in corrente continua” rappresenta il principale riferimento normativo per tutti coloro che operano sugli impianti elettrici di bassa tensione sia a livello industriale che in ambito residenziale.

La norma contiene le prescrizioni riguardanti il progetto, la messa in opera e la verifica degli impianti elettrici, con lo scopo di garantire la sicurezza delle persone, dei beni ed un funzionamento adatto all’uso previsto.

 

Impianti elettrici - Obblighi dell'amministratore di condominio

Responsabilità dell'amministratore di condominio ai fini della gestione in sicurezza degli impianti elettrici nei locali condominiali

Di seguito illustriamo una sintesi delle responsabilità che competono per legge ad un amministratore di condominio ai fini della gestione in sicurezza degli impianti elettrici nei locali condominiali. L'amministratore che ha ricevuto il mandato dall'assemblea dei condomini non si può sottrarre dalle responsabilità anche penali, per il mancato adempimento di quanto previsto dalle numerose leggi vigenti, anche nell'ipotesi in cui l'assemblea dei condomini, convocata per eseguire interventi imposti ai fini della sicurezza, rifiuti a maggioranza o all'unanimità di eseguire questi interventi che le norme impongono.

Si vuole offrire una panoramica delle normative vigenti relativamente agli impianti condominiali allo scopo di mettere in luce quali sono gli obblighi a cui il condominio è tenuto. Per completezza sono trattati anche gli obblighi derivanti da due importanti leggi in materia di sicurezza sul lavoro:

  • D.Lgs 626/94 riguardante il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori;
  • D.lgs. 494/96 concernente le prescrizioni minime di sicurezza e di salute da attuare nei cantieri temporanei o mobili;
  • Obblighi sull'Impianto elettrico;
  • Obblighi sull' Ascensore condominiale;
  • Obblighi sulla Centrale termica;
  • Obblighi sul'Impianto idrico;
  • Obblighi sul'Autorimessa;
  • Obblighi derivanti dal D. lgs 626/94;
  • Obblighi derivanti dal D. lgs 494/96.

 

IMPIANTI TELEFONICI ED ELETTRICI PENTA CABLAGGI | 70, Via Del Mella - 25131 Castel Mella (BS) - Italia | P.I. 12602100153 | Tel. +39 030 5124500   - Tel. +39 800 483300 | Fax. +39 030 5124508 | info@pentacablaggi.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite